closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Condannato a 15 anni il fratello di Bouteflika

Algeria. Processo lampo per Said, il vero reggente degli ultimi anni, due ex generali e la leader del Partito dei Lavoratori, tutti accusati di cospirazione contro lo Stato. Ma continuano le proteste di piazza contro il mantenimento, sotto mentite spoglie, dello stesso establishment politico

Said Bouteflika con il fratello presidente

Said Bouteflika con il fratello presidente

Il tribunale militare di Algeri ha condannato a quindici anni di carcere Said Bouteflika, considerato il vero detentore del potere dopo l'ictus che nel 2013 colpì il fratello Abdelaziz Bouteflika. L'accusa è quella di aver cospirato contro lo Stato e di aver tentato di minare il potere dei militari. Anche due ex capi dei servizi segreti, i generali Toufik e Tartag, e Louisa Hanoune, leader del Partito dei lavoratori, sono stati condannati dopo i due giorni di processo. In particolare, pare che i quattro imputati, arrestati a maggio, poche settimane dopo le dimissioni del presidente Abdelaziz Bouteflika in seguito all'ondata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.