closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Con Libera contro le mafie. A Locri spunta l’arcobaleno

Giornata della memoria e dell’impegno. In 25mila al corteo nazionale. Don Luigi Ciotti dal palco: «Diciamo no alla retorica della legalità e sì alla giustizia sociale»

Che sia una manifestazione straordinaria per questo martoriato lembo di Calabria lo capisci subito dall’ingorgo di auto e bus che, alle prime luci del giorno, dalla statale 106 si immettono nella via Provinciale, e poi verso via Cusumano, in direzione lungomare. A Locri la primavera ha il colore mattutino dello Jonio e dell’enorme bandiera arcobaleno che apre il corteo di Libera nella Giornata nazionale dell’impegno contro le mafie. La portano alcuni minorenni giunti in Calabria dal Nord Africa nei mesi scorsi a bordo di barconi. Ad assisterli Frank Mbaye, mediatore culturale, camerunense, arrivato a Milano nel 2002 e poi trasferitosi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi