closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Con la fine dello stato d’emergenza circa 1500 sanitari a rischio

Calabria. Sono stati reclutati per la pandemia con contratti a termine. Sono pronti a fermare tutto il comparto regionale con uno sciopero generale

La mobilitazione è ad oltranza. I sanitari sono in agitazione permanente. Aspettano con ansia una risposta dal governo. Sono pronti a fermare tutto il comparto regionale con uno sciopero generale. Sono quasi 1500, erano stati reclutati per affrontare la pandemia. Hanno coperto per oltre un anno i presidi ospedalieri sotto organico di tutta la Calabria. Ma dopo esser stati spremuti a ritmi incessanti, a breve potrebbero tornare a casa e ritrovarsi a spasso, in una regione con un tasso di occupazione del 41% (rapporto tra occupati e popolazione), vicino a quello della Tunisia (40,6%). In Italia il tasso è al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.