closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Con la Didattica a distanza niente lezioni per 70 mila studenti disabili

Il caso. Per l’Istat il 23% dei 300 mila alunni ha perso il diritto allo studio e non ha potuto partecipare alla didattica a distanza obbligatoria dal nove aprile all’otto giugno

Torino, la protesta contro la didattica a distanza

Torino, la protesta contro la didattica a distanza

Settantamila studenti disabili dei quasi 300 mila che hanno frequentato la scuola italiana non hanno potuto partecipare alle lezioni della didattica a distanza (Dad) obbligatoria dal nove aprile all’otto giugno 2020 durante il primo lockdown totale della scuola. Il rapporto L'inclusione scolastica degli alunni con disabilità pubblicato ieri dall’Istat sostiene che il diritto allo studio del 23% di questi studenti è stato negato a causa delle politiche reputate necessarie per contenere la diffusione del Covid. Consapevole dei danni psicologici, sociali e formativi enormi causati il governo ha previsto la frequenza degli alunni disabili nella seconda chiusura delle superiori messe in Dad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi