closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Con la crisi venezuelana torna il «cortile di casa» Usa

Venezuela. Il governo di Caracas ormai, oltre all’opposizione, ha di fronte Trump che vuole guidare la lotta

Alla viglia del voto indetto dal presidente Nicolas Maduro in Venezuela, per eleggere la nuova Assemblea costituente, è intervenuto Mike Pence; il vice presidente degli Stati Uniti ha parlato al telefono con Leopoldo Lopez, leader dell’opposizione venezuelana che, dopo una condanna a 13 anni di reclusione, è al momento agli arresti domiciliari; assicurando Lopez, a nome del presidente americano, che gli Stati Uniti «sono al fianco del popolo venezuelano». Un modo, questo, per dire che non solo la Colombia ma anche il nord America non riconoscerà la validità del voto per la Costituente. Andres Oppenheimer, analista statunitense ed entusiasta dell’opposizione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.