closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Come vedrete in tv i mondiali «cinesi»

Diritti televisivi. Nel 2015 Wanda Group che fatturava 40 miliardi l’anno, acquista per 1,2 miliardi la Infront. Inondare di yuan il calcio globale è un modo per controllarlo. Ma il piano cinese è ben più lungimirante

Sono le nove di sera, manca poco all’inizio della partita: la finale della Coppa del Mondo 2022. La tribuna stampa dello Stadio Nazionale di Losail, una new town dell’estremo lusso costruita una ventina di chilometri a nord di Doha, è piena. Gli spalti sono vuoti. Come quattro anni fa. Stadio Luzhniki di Mosca, finale della Coppa del Mondo 2018. Allora però si trattava di misure di emergenza, per fronteggiare i temibili hooligans russi. Oggi i vuoti sono un sacrificio sull’altare della dittatura degli highlights. Spostare il Mondiale 2022 in autunno è stato necessario per i calciatori, d’estate in Qatar le...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi