closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Come leggere i «piegattoli»

Festival. La rassegna «Tuttestorie», dedicata alla letteratura per ragazzi fa tappa a Fermo. Un incontro con lo scrittore e insegnante Marco Moschini

Forse nella società mediatica del convulso villaggio globale, in città e paesi dominati dai rumori, flussi di immagini omologate e seriali, gli ultimi veri lettori meravigliati, colti nel pieno dai sensi, angosciati, stupiti, capaci di sorridere, imbarazzati, pieni di paura nei corpi, restano i bambini e i ragazzi. Sono loro che tengono in vita la lettura e la letteratura come emozionale esperienza di conoscenza del mondo nelle sue forme originarie e non di consumo, con una urgenza di conoscenza e di gioco, di oralità, dove il piacere del testo è centrale e allerta i sensi, agita i neuroni. Molti di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi