closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Come fare comunità attraversando un’epoca di metamorfosi

SCAFFALE. «Istituzione» di Roberto Esposito, per Il Mulino, un saggio che interroga la società del presente

Una installazione di Antony Gormley

Una installazione di Antony Gormley

ll dramma della pandemia ci ha restituito al fondamento sociale della conservazione della «vita nuda» (Walter Benjamin), interrogandoci radicalmente su come istituire nuova vita oltre la soglia di una nuova «normalità» con i suoi vincitori e suoi perdenti. Sembra il trionfo della verticalità e della ricentralizzazione esecutiva sulla scia di uno stato che si nutre di un’accelerazione biopolitica intorno alla quale si riordina dall’alto la microfisica dei poteri. PER CHI HA SEMPRE guardato alle fibrillazioni nell’orizzontalità del sociale, all’ambivalente voglia di comunità, alla capacità di auto-organizzazione dal basso, come a contesti vitali di costante tentativo di rigenerazione delle forme partecipative...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi