closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Come disobbedire poeticamente

Intervista. L'artista e psicoanalista Grada Kilomba è in Italia con il suo libro «Memorie della piantagione. Episodi di razzismo quotidiano», ora tradotto dalla casa editrice Capovolte

Grada Kilomba, performance «Boca», 2021

Grada Kilomba, performance «Boca», 2021

Psicoanalista e artista nata a Lisbona nel 1968, Grada Kilomba ha dedicato la sua vita a studiare l’intreccio tra razzismo e sessismo focalizzandosi su memoria, trauma e guarigione. Le sue opere portano in scena, con installazioni e performance, testi scritti a partire da sé e da interviste sul campo. L’abbiamo incontrata a Torino dove dal 24 gennaio esporrà una versione inedita della sua installazione O Barco al Castello di Rivoli nell’ambito della mostra collettiva Espressioni. L’Epilogo. A Torino, Kilomba ha anche presentato al Circolo dei lettori - in dialogo con Johanne Affricot di Spazio Griot - il suo libro Memorie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.