closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Come Al Capone, la procura ottiene le tasse di Trump

Stati Uniti. La Corte suprema respinge la richiesta degli avvocati del tycoon: le dichiarazioni dei redditi dal 2011 al 2019 in mano al procuratore di New York. Si scoprirà così se era troppo ricco e ha evaso o se da indebitato ha fatto pressioni sulle banche per ottenere prestiti

La macchina dell'ex presidente Trump

La macchina dell'ex presidente Trump

La Corte suprema degli Stati uniti ha respinto la richiesta degli avvocati di Donald Trump di bloccare il rilascio delle dichiarazione dei redditi del tycoon, accettando invece quella della procura di New York. Anche se le dichiarazioni dei redditi sono protette dalla divulgazione al pubblico a causa delle regole di segretezza del gran giurì, la decisione della Corte suprema potrebbe decretare la fine politica ed economica dell’ex presidente. I documenti in questione vanno dal 2011 al 2019 e riguardano l’assunzione da parte della Trump Organization dell’ex avvocato di Trump, Michael Cohen, e il denaro che avrebbe pagato a due donne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.