closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Colpo di sonno o distrazione dietro il disastro di Bologna

Inferno in tangenziale. L’unica vittima è l’autista che ha provocato l’incidente. Un milione la stima dei danni

Soccorritori il giorno dopo il disastro

Soccorritori il giorno dopo il disastro

L’incidente a catena di lunedì a Borgo Panigale, nella zona occidentale di Bologna, ha lasciato sul campo una vittima: Andrea Anzolin, vicentino di 42 anni, guidatore esperto, lavorava per la ditta Loro Fratelli di Lonigo. Era lui ai comandi dell’autocisterna carica di Gpl che ha innescato le esplosioni. Il procuratore Giuseppe Amato ha aperto un’inchiesta: «Un colpo di sonno dell’autista o un momento di distrazione» sono le prime ipotesi. «È stato aperto un fascicolo a carico di ignoti – ha spiegato Amato - dove si ipotizza il disastro colposo, omicidio, lesioni colpose stradali plurime. Nelle immagini dell’incidente si vede il...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.