closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Colpo di sole del governo: celebra il record dei precari dal 1992

Jobs Act. Per l’Istat a giugno il numero dei dipendenti a termine ha raggiunto quota 2,69 milioni, toccando il valore più alto da quando sono disponibili le serie storiche per questo dato, ovvero dal 1992. Cresce l’occupazione femminile, record dal 1977, e accompagna la crescita del lavoro precario. Il governo «festeggia» il successo del Jobs Act

La nuova precarietà

La nuova precarietà

Il governo ha preso un colpo di sole quando alle dieci del mattino di ieri l'Istat ha pubblicato i dati sull'occupazione di giugno. Il presidente del Consiglio Gentiloni, la sottosegretaria Boschi, il ministro del lavoro Poletti si sono schierati alla testa di una falange di commentatori e stampelle di maggioranza che hanno applaudito rumorosamente il segno più, ma sui dati sbagliati. «Meno disoccupati, anche tra giovani. Aumenta lavoro donne. Fiducia in risultati Jobs Act e ritorno crescita» ha twittato Gentiloni. «Oggi possiamo dire che la strada delle riforme ha portato a risultati importanti» ha aggiunto Boschi. «Il dato incoraggiante è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.