closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Coloni israeliani alla conquista di Batn al Hawa, palestinesi sfrattati

Gerusalemme. Le famiglie Odeh, Dweik e Sweiki, in totale 86 persone, tra cui anziani e bambini, saranno sfrattate dalle loro case a seguito delle sentenze di giudici israeliani di vario grado. Grida vittoria l'organizzazione dei coloni Ataret Cohanim

Il quartiere di palestinese di Batn al Hawa a Gerusalemme Est

Il quartiere di palestinese di Batn al Hawa a Gerusalemme Est

Qutayeb Odeh elenca le case che la sua famiglia, gli zii e i cugini stanno per perdere a favore dei coloni israeliani di Ataret Cohanim. «Viviamo in quelle case da decenni – dice - si trovano qui a Batn al Hawa e a Bustan e in altro rione di Silwan. Da anni le difendiamo nelle aule dei tribunali e abbiamo speso tanti soldi in avvocati». Non c’è stato nulla da fare. «La corte di Gerusalemme – aggiunge Odeh - alla fine ha dato ragione ai coloni, dice che le terre dove sono le nostre case appartenevano prima del 1948 (quando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.