closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Colombia, il nuovo presidente guarda a Trump e a quel che dice Uribe

Svolta a destra. Il neoeletto Iván Duque ha vinto sulla necessità di riformare uno Stato inflazionato e di ridurre le tasse al settore privato. Il rischio del populismo economico

Il primo messaggio del neoeletto presidente colombiano Iván Duque è stato a favore dell’unità e della riconciliazione nazionale. Un messaggio atteso dopo elezioni presidenziali che hanno visto contrapporsi due Colombie: una di destra, rappresentata appunto da Duque, percepito come il portavoce dell’ex presidente di estrema destra Álvaro Uribe - ironicamente si diceva che la sua maglietta elettorale portava scritto «el que dijo Uribe» - e una, di centro sinistra, che che guardava all’ex guerrigliero Gustavo Petro. Duque ha vinto con più di dieci milioni di voti. Confermando una forte egemonia (politica e sociale) della destra in Colombia. Sono perciò giustificati...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.