closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Colombia: Comité, stop al dialogo con Duque

Il governo finge di cadere dalle nuvole. «La nostra vittoria - ha commentato uno dei rappresentanti del Comité del paro, Oscar Gutierrez - è al di fuori del tavolo delle trattative: è nello scontento sociale espresso nelle piazze, una forza che cresce dal 2019 e che non smetterà di farlo»

La strategia del «subpresidente» Iván Duque rispetto al dialogo con il Comité del paro - perlomeno da quando il suo burattinaio Álvaro Uribe lo aveva rimproverato per la sua «scarsa fermezza» - era diventata fin troppa chiara: tirarla per le lunghe, logorare la controparte e confidare che i manifestanti prima o poi si stancassero di protestare. E soprattutto non negoziare nulla, per non permettere, ad appena un anno dalle presidenziali, che fosse il comitato a intascarsi i meriti delle riforme. ERA AVVENUTO COSÌ, del resto, anche dopo la grande mobilitazione del 2019: grande disponibilità al dialogo a parole, molti incontri,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi