closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Clooney: «Sono molto arrabbiato con il nostro Paese»

Cinema. Il regista parla di «Suburbicon» il film che ha presentato a Venezia. «Sono cresciuto nel Sud degli Stati uniti durante gli anni delle lotte per i diritti civili: a quei tempi pensavamo che l’epoca della segregazione razziale stesse ormai volgendo al termine, ma in realtà è un problema che continua a riemergere»

Julianne Moore e George Clooney al Lido

Julianne Moore e George Clooney al Lido

«Quando si parla di rendere l’America di nuovo grande tutti di solito pensano agli anni Cinquanta, all’epoca di Eisenhower: quando se eri un uomo, bianco ed eterosessuale, ti andava tutto bene», dice all’incontro con la stampa George Clooney, a Venezia per presentare il suo nuovo film: Suburbicon. Un film ambientato proprio nella «grande» America di allora, in una cittadina residenziale immaginaria: uno dei tanti «paradisi» della middle class bianca statunitense. I fatti che vi accadono, spiega però Clooney, sono tratti da ciò che realmente accadde in un sobborgo della Pennsylvania degli anni Cinquanta quando vi si trasferì la prima famiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.