closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Clinton-Trump, la fiera delle debolezze

Presidenziali Usa. Nel secondo confronto tv il tycoon cerca di limitare i danni provocati dal video-scandalo sulle donne. E in parte ci riesce pure. Uno show tossico in cui a trionfare è il peggio di entrambi. Dialettica politica ai minimi storici

I due sfidanti al termine del secondo duello tv

I due sfidanti al termine del secondo duello tv

Dopo un weekend dedicato allo scandalo Trump, la campagna presidenziale americana è proseguita con il secondo faccia a faccia fra i candidati. Tanto per confermare la ferocia che ormai la caratterizza, il confronto è stato preceduto  da una diretta Facebook organizzata un’ora prima dell’inizio da Donald Trump, che ha convocato davanti alle telecamere quattro donne che  affermano di essere state vittime dei Clinton per controbilanciare le accuse di misoginia provocato dal video sul suo conto diffuso alla vigilia. Tre, Kathleen Willey, Juanita Broaddrick, Paula Jones avevano accusato l’ex presidente di molestie durante il mandato di governatore dell’Arkansas e alla Casa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi