closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Clima e pesticidi sono i killer delle api

Italia. Nove milioni di api sono state uccise quest’estate dagli insetticidi impiegati nelle colture di mais tra Brescia e Cremona. Svanito l’effetto Covid

«Le api sono al collasso. Quello che pensavo sarebbe successo nei prossimi anni sta succedendo proprio ora sotto ai miei occhi», è la drammatica constatazione di Andrea Savorani, un piccolo agricoltore «biodinamico» e apicoltore faentino che ha visto morire in pochi mesi l’80% delle sue api. UN FENOMENO PURTROPPO DIFFUSO: agricoltura intensiva, pesticidi, degrado del suolo e frammentazione degli habitat, cambiamenti climatici, parassiti patogeni, monocolture che diminuiscono la varietà dei fiori, sono tante le ragioni del declino delle api (Ispra, maggio 2020). Negli ultimi cinque anni sono scomparsi 10 milioni di alveari nel mondo, quasi 2 milioni l’anno, oltre 200.000...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi