closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Civitavecchia insorge contro l’hotspot temporeaneo

Destre all'attacco. Contrario anche il leader pentastellato Di Maio. Il sindaco promette: piuttosto uno Sprar

il porto di Civitavecchia

il porto di Civitavecchia

Non è bastata la (mezza) smentita, arrivata nella tarda serata di venerdì dalla prefettura: il progetto ventilato di apertura di un hotspot per migranti - il quarto in Italia dopo quelli di Taranto, Lampedusa, Pozzallo e Trapani - continua a scuotere Civitavecchia, la città in provincia di Roma che ospita il secondo porto europeo per numero di passeggeri in transito. Ci si accapiglia, ma l’impressione è che pochi degli attori in campo sappiano davvero ci cosa si stia parlando. Tutto è cominciato due giorni fa, con la visita di una delegazione composta da funzionari della prefettura, della questura insieme ad...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.