closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Civili, donne, bambini… Campionario di atrocità senza fine in Sud Sudan

Nazioni unite. L'Alto commissariato per i diritti dell'uomo diffonde un rapporto raccapricciante sugli effetti della guerra civile che insanguina lo «stato più giovane del mondo». La licenza di stuprare e di uccidere fa parte del salario assegnato ai miliziani fedeli al governo di Juba

Un quadro raccapricciante di abusi e un duro atto d'accusa rivolto al governo di Juba. Sono questi i contenuti salienti del rapporto sulla situazione nel Sud Sudan stilato dall'Alto commissariato Onu per i diritti dell'uomo e reso pubblico ieri. Lo «stato più giovane del mondo» era stato salutato da squilli di giubilo dalla comunità internazionale, nel luglio 2011, nella speranza forse di far terra bruciata intorno al presidente sudanese Omar Hasan Ahmad al-Bashir, su cui pende ancora un mandato d'arresto della Corte penale internazionale per “crimini contro l'umanità” relativo ai massacri commessi in Darfur. Oggi si fanno invece i conti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.