closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Città inferno», racconti del carcere e di donne

A Roma può capitare di assistere a degli spettacoli di rara intensità drammatica, che transitano come clandestine meteore nei circuiti «minori» delle sedi teatrali cittadine. É stato il caso di Città inferno, messo in scena purtroppo per soli due giorni, (il 13 e 14 dicembre scorsi), al teatro dell’Orologio e che non ha goduto dell’attenzione che avrebbe meritato. Lo spettacolo cui abbiamo assistito, diretto da Elena Gigliotti - che è anche una delle attrici protagoniste - è liberamente ispirato a Nella Città, l’inferno (1958) un film di Pietro Castellani (che ne scrisse anche la sceneggiatura insieme a Suso Cecchi d’Amico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.