closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Ciò che passa tra la allucinazione e la visione

Filosofia . L’ultimo contributo di John Searle alla scienza della percezione, utilizzata anche per criticare le tesi assai popolari del «disgiuntivismo»

Se stiamo guardando un gatto e qualcuno ci domanda «Cosa stai guardando?», normalmente rispondiamo «un gatto». Sembra cioè che pensiamo che ci sia lì un gatto, e che noi lo vediamo. Nella terminologia dei filosofi della percezione, siamo dei realisti diretti: pensiamo che l’oggetto della nostra percezione visiva sia un oggetto reale che sta nel mondo là fuori – non nella nostra mente o nel nostro cervello – e che lo vediamo direttamente, non vedendo qualche altra cosa che a sua volta rinvia al gatto, o assomiglia al gatto, o rappresenta il gatto, ma non è proprio il gatto. Certo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.