closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Cinque arresti a Bruxelles, sei nella periferia parigina

Le indagini. Il procuratore di Parigi ha parlato di tre commando che avrebbero agito in maniera coordinata: quello che è entrato in azione al Bataclan, un secondo del quale faceva parte Salah e infine quelli della Seat nera. Di questi non si sa ancora nulla

Cinque persone arrestate a Molenbeek, nella periferia di Bruxelles. Altri sei, familiari del primo jihadista identificato, Omar Ismail Mortefai, fermati nella periferia parigina di Courcouronnes. Una delle auto utilizzate dagli attentatori parigini, una Seat nera, ritrovata a Montreuil con a bordo tre kalashnikov, cinque caricatori pieni e undici vuoti. E un ricercato: il belga Abdeslam Salah, fratello di due presunti attentatori (uno sarebbe morto nella sparatoria a boulevard Voltaire). In estrema sintesi, è questo il bilancio della giornata di ieri sul fronte delle indagini. Alle quali va aggiunto un particolare: il passaporto intestato al siriano Ahmad Almohammad, siriano sbarcato in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi