closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Cingolani, per la sua transizione, s’allarga sul deposito di scorie nucleari

Finzione ecologica. L’avvio del seminario della Sogin sulla soluzione per stoccare le scorie nucleari italiane, risente della subalternità del ministro alla visione della Francia centrata sul nucleare

Scorie nucleari

Scorie nucleari

Cingolani ha rilanciato il nucleare civile. Il Ministro suppone che le centrali per produrre energia elettrica di 4° generazione siano sicure e in grado di contribuire alla chiusura dell’uso del fossile. Dimentica che due referendum popolari, nel 1987 e nel 2011, hanno deciso che l’Italia rinuncia a questa pericolosa e costosissima produzione di energia. Il Ministro ha affermato che questo “nuovo” nucleare civile potrebbe servire alla transizione ecologica dal fossile alle energie rinnovabili, trascurando che l’entrata in funzione del precedente nucleare di 3° generazione plus - lo stesso che Sarkozy ha tentato di rifilare al governo Berlusconi nel 2009 -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.