closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Cimiteri ideali dove risorgono le opere

Narrativa olandese. Una comunità utopica, una biblioteca ideale, una autobiografia: i commiati dello scrittore olandese da Auden, Borges, Yeats,Wittgenstein...e tanti altri

In Autoritratto di un altro (Crocetti 1998, traduzione di Fulvio Ferrari) Cees Nooteboom aveva scritto: «La trasmigrazione delle anime non avviene dopo, ma durante la vita». Quelle parole erano una dichiarazione di poetica, ancillari e seduttive nell’accompagnare il lavoro dell’allora sessantacinquenne scrittore olandese, già a quei tempi tra gli autori imprescindibili di un secolo. Dicevano del suo indefesso viaggiare e della ricerca di forme sempre nuove in cui, come ogni grande scrittore, provava a costringere l’informe di un caos sfuggente: dall’afflato lirico dell’esordio, nel 1955, con Philip e gli altri all’umorismo del saggio su Cervantes Verso Santiago a Le montagne...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.