closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Cile, nessuna tregua per Piñera: sciopero generale

La rivolta cilena. Per la famiglia, «la Mimo» Daniela Carrasco, potrebbe essersi suicidata

Uno dei momenti della rivolta in Cile

Uno dei momenti della rivolta in Cile

Nessuna tregua al governo Piñera. Smascherata la trappola del plebiscito sulla cosiddetta Convenzione costituente - l'impostura di una revisione della Costituzione sotto il pieno controllo delle élite - le organizzazioni sociali hanno convocato ieri e oggi un nuovo sciopero nazionale, con la partecipazione, tra gli altri, dei lavoratori della salute, degli insegnanti, degli impiegati pubblici, del settore portuale e di quello dei trasporti. Sordo al clamore popolare, Piñera - il cui livello di approvazione è calato ulteriormente, toccando un imbarazzante 12% - continua, tuttavia, a rispondere a modo suo, alternando come di consueto bastone e carota. Deluso dal fallito tentativo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.