closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Cile, dal sangue al voto

Assemblea Costituente. Oggi e domani storiche elezioni per l’assemblea che dovrà eliminare l’impronta di Pinochet dalla Costituzione. Un appuntamento ottenuto con le proteste del 2019 represse dalla polizia

Juan Francisco Alarcón non aveva idea di dove si trovasse. I suoi polsi e le caviglie erano bloccate. Sentiva il freddo di una parete contro la sua faccia, intorno a lui era scuro e riusciva a vedere solo scarponi militari. C’era un gruppo di uomini in divisa davanti a lui, gli tiravano calci su tutto il corpo, riusciva a sentire solo le loro grida e spari di armi. LO AVEVANO DENUDATO, lo stavano soffocando mentre lo insultavano e gli dicevano che lo avrebbero fatto sparire. Lo avevano picchiato così tanto da fargli perdere i sensi due volte. Gli colpivano l’ano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi