closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Ci manca l’utopia concreta di un «costruttore»

Benedetto Vecchi, un anno dopo. Benedetto era uno studioso con le carte in regola per farci capire la natura dei nuovi movimenti globali nell’epoca del capitalismo delle piattaforme

Benedetto Vecchi

Benedetto Vecchi

Quando dovrebbe essere al lavoro l’utopia concreta dei costruttori, l’assenza di un infaticabile costruttore (di nessi culturali come di rapporti personali), di un intellettuale partecipe e appassionato, come il nostro Benedetto Vecchi, si fa sentire ancora più forte.

Quando a un giornale di approfondimento manca il contributo quotidiano di un animatore culturale come Ben, si crea un vuoto che non si può colmare. Lo possiamo solo rimpiangere, come accade ogni giorno da quel funesto 6 gennaio 2020, e lo possiamo ricordare innanzitutto ridandogli la parola attraverso la sua coinvolgente ultima, inedita, riflessione sulle potenzialità e sulle trappole delle Tecnoutopie, titolo del suo lavoro di ricerca condensato nel libro in uscita per DeriveApprodi.

(leggi lo speciale su Benedetto)

Benedetto era uno studioso con le carte in regola per farci capire la natura dei nuovi movimenti globali nell’epoca del capitalismo delle piattaforme, per portarci dentro le sinapsi della società «liquida», per sostenere le battaglie sulla proprietà intellettuale dei brevetti. Una inesauribile mappa dei saperi nutrita di smisurate letture, di grandi interviste internazionali.

Nelle pagine che lo ricordano si prende lo spazio che merita anche l’infuocata passione di Ben per la narrativa noir, secondo lui «un artificio per mantenere alto il tasso di passione civile e di denuncia delle grandi e piccole malefatte della società capitalistica».

Una passione che ne faceva lo scopritore e il promoter di nuovi scrittori del genere dedicandogli le pagine culturali dell’estate.

E noi, in questo freddo e drammatico inverno, dominato dalla peste del secolo, cercheremo di camminare ancora insieme a lui.

(leggi il ricordo di Matteo Bartocci sul manifesto del 6 gennaio 2021)

Abbonati
Abbonati

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.