closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Chiusure di Natale, Conte lascia il cerino alle Camere

Politica. A Montecitorio emendamento al decreto. Ma la maggioranza è ancora divisa. Boccia: aprire tutto da irresponsabili

Il premier Conte con i ministri Speranza e Boccia

Il premier Conte con i ministri Speranza e Boccia

Il giorno da segnare in rosso per capire se e come gli italiani potranno spostarsi fuori dal proprio Comune a Natale, Santo Stefano e Capodanno è mercoledì 16 dicembre. Ieri infatti il premier Conte ha spiegato che il governo non intende intervenire per correggere il decreto sulle chiusure di Natale varato il 2 dicembre. «Se il Parlamento, assumendosene tutta la responsabilità, vuole introdurre qualche eccezione per i Comuni più piccoli, consentendo una circolazione in un raggio contenuto, ovviamente il Parlamento è sovrano», ha spiegato il premier. Che ha fissato i suoi paletti: «Qualsiasi eccezione rispetto al piano predisposto dovrà essere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi