closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Chiuso il programma della Cia per i «ribelli» siriani

Siria. Lanciato nel 2013 da Obama per addestrare e armare 5.400 miliziani all'anno per tre anni, ne ha formati meno di 60. Mezzo miliardo di dollari in training e armi, finite spesso nelle mani dei qaedisti di al-Nusra

Miliziani anti-Assad in Siria

Miliziani anti-Assad in Siria

Il fallimentare programma della Cia per l’addestramento e l’armamento di unità armate siriane anti-Assad sarà chiuso. La decisione della Casa bianca, per ora non ufficializzata, è stata rivelata da fonti interne all’amministrazione Trump al Washington Post. La motivazione, dicono le fonti, non sta nello sperpero di denaro – che oltre che inutile si è rivelato controproducente, con fiumi di armi finite a gruppi jihadisti ufficialmente nemici – ma nell’intenzione di coordinare la guerra allo Stato Islamico in Siria con la Russia. L’ennesimo riavvicinamento a Mosca dell’ondivaga amministrazione Usa, seguito agli incontri recenti di Trump con il presidente Putin, conferma ancora...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.