closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Chiare, fresche e dolci acque, ma non nel sud del mondo

Beni comuni. La denuncia del World water council: l’insicurezza costa 500 miliardi di dollari all’anno

Tra i tanti motivi di insicurezza per i cittadini globali, quella legata all’acqua è la meno gettonata dai media, ma non per questo è secondaria. In occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il World water council ha fatto sapere che il 12 per cento della popolazione mondiale non ha accesso a fonti di acqua potabile, ogni giorno 4500 bambini muoiono per mancanza di accesso alle fonti pulite e tre milioni e mezzo di decessi sono imputabili a malattie legate all’acqua, molti di più della somma delle morti causate da incidenti stradali e Aids. La situazione più drammatica è quella dell’Africa subsahariana,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.