closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

«Chiamatemi pure populista, non mi offendo»

Luigi de Magistris. Campagna elettorale permanete o "connessione sentimentale" con gli elettori? Il sindaco di Napoli si racconta, tra successi, contraddizioni e progetti per il futuro

Primo cittadino di Napoli dal 2011, rieletto nella scorsa primavera, Luigi de Magistris nel 2017 compirà cinquant’anni. Sindaco, lei è un populista? Non mi offendo se mi si definisce così, perché mi sento in compagnia di altri leader politici, leader di movimento e amministratori capaci di creare una forte connessione sentimentale con il popolo. Leader che riescono a diventare megafono dei bisogni popolari e sanno dare voce a chi non l’ha mai avuta. Si può chiamare populismo, ma anche zapatismo alla Marcos. Si definisce di sinistra? Non ho bisogno di definirmi. Oggi con le parole si fa molta confusione, è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.