closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Chi lo ha detto che cani e gatti si azzuffano?

Everteen. Tomi Ungerer, Roald Dahl e il Villaggio delle fate di Anna Vivarelli

Nella sua città, a Strasburgo, dal 2007 esiste il «Center for Illustration – Tomi Ungerer»: all’epoca rappresentava una rarità assoluta dato che era un museo dedicato a un autore ancora vivente (Ungerer è scomparso nel 2019, era nato nel 1931). È un posto particolare, «fiorito» dentro la cornice elegante di Villa Greiner e conserva circa undicimila disegni di questo prolisso artista e scrittore che, nel corso della sua vita, ha pubblicato più di 140 libri. Appassionato di mineralogia e di lunghe pedalate in bicicletta, l’autore lasciò la Francia nel 1956 per partire all’avventura (visse anche nelle estreme propaggini del Canada)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi