closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Chi comanda nella stanza dei bottoni

ManiFashion. La moda non ha una questione di genere, ma sulle dinamiche del potere le cose decisamente cambiano

Miuccia Prada

Miuccia Prada

La moda non ha una questione di genere e, tra i creativi che le hanno fatto attraversare i secoli, la parità fra femmine e maschi è passata anche attraverso l’omosessualità dei secondi. È forse l’unica creatività che abbia inventato l’unisex, che non è un’invenzione degli Anni 70 ma del 1700. Inoltre, ha fatto trasmigrare i capi di abbigliamento da un sesso all’altro senza creare traumi identitari. Due esempi su tutti, la gonna e la redingote che erano maschili e che, in epoche storiche diverse, sono passate nel guardaroba femminile. Ma sulle dinamiche del potere la moda ha sempre sorvolato sull’argomento,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.