closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Chez Cuperlo, in scena le divisioni della sinistra Pd

Democrack. Convegno di Sinistra Dem, arrivano tutti. Ma usano accenti diversi sulle riforme. Fassina: se non cambia la legge elettorale difficile dire sì al nuovo senato. C'è anche Migliore, ex Sel, e Maltese, della Lista Tsipras

Gianni Cuperlo, deputato Pd e  ex leader della sinistra interna

Gianni Cuperlo, deputato Pd e ex leader della sinistra interna

«Non so a che cosa si riferisse il presidente del Consiglio, ma penso che in questi mesi noi tutti abbiamo avuto un atteggiamento di grande responsabilità». Gianni Cuperlo risponde così a Renzi, che venerdì era stato duro contro «una minoranza» che «riapre sempre discussioni che sembrano chiuse», dal convegno organizzato a Milano sotto le insegne di Sinistra Dem, ultima nata nella gauche plurielle Pd. Arrivano tutti, da Civati a Fassina a Orfini a Gennaro Migliore, ex Sel, a Carlin Petrini. Cuperlo ricorda che la minoranza ha votato l’Italicum «anche quando non condivideva gli emendamenti indicati dal gruppo» e anticipa che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi