closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Charlie Hebdo, condannati i complici dei terroristi

Francia. Un ergastolo e due condanne a 30 anni le pene più alte. Tutti gli imputati accusati di aver aiutato i fratelli Kouachi e Coulibaly

Richard Malka, avvocato di Charlie Hebdo

Richard Malka, avvocato di Charlie Hebdo

Dopo quasi quattro mesi di processo con 14 imputati (di cui solo 11 presenti) alla corte d’assise speciale di Parigi, 54 giorni di udienze e una sospensione a causa del Covid, ieri nel tardo pomeriggio è arrivata la sentenza per gli attentati del gennaio 2015, che hanno colpito Charlie Hebdo, l’HyperCacher della Porte de Vincennes e a Montrouge. 17 morti complessivamente, la redazione del settimanale satirico decimata, dei clienti del supermercato assassinati, una poliziotta colpita a morte. Le condanne vanno da 4 anni all’ergastolo, per 6 imputati su 11 è stato scartato il movente terrorista. Il principale imputato, Ali Reza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi