closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Cgil: «La riforma della P.A. è una vendetta contro i delegati»

Pubblica amministrazione. Corso Italia spara le prime cannonate contro il decreto delega approvato ieri dal Cdm. Molto critici anche gli altri Confederali. Ma per il momento non faranno sciopero. Usb, invece, andrà in piazza il 19 giugno

«Delusione e sconcerto per una riforma annunciata come epocale, ma che vedrà forse la sua attuazione in un tempo più lungo. Per il momento si tratta solo di una delega in bianco». La Cgil boccia senza appello la riforma della pubblica amministrazione presentata ieri dal governo Renzi. «Nel decreto legge – spiega la segreteria Cgil - non si intravede alcuna misura che possa favorire realmente il rapporto tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni». Corso Italia rileva che nel decreto di legge delega approvato dal Consiglio dei ministri «non vi sono norme che semplifichino effettivamente l'accesso ai servizi pubblici e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi