closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Scuola

Ce lo dice l’Europa: assumete i precari della scuola

Giustizia. La bomba sta per esplodere. Prevista in autunno la sentenza della Corte di Giustizia Europea che potrebbe sanzionare lo Stato italiano per l'abuso del personale intermittente negli istituti scolastici. Nel frattempo il Miur procede con l'immissione in ruolo di 28 mila docenti e 4500 personale Ata. E scoppia la polemica con i sindacati: "Numeri inadeguati"

Sono 32.500 le assunzioni programmate a settembre nella scuola, sempre che il ministero dell’Economia non metta i bastoni tra le ruote a quello dell’Istruzione. è l’auspicio del capo dipartimento Istruzione del Miur Luciano Chiappetta che, in un’intervista al Sole 24 ore di ieri, ha snocciolato i seguenti numeri: 15 mila docenti «sui posti comuni» e 13 mila per il sostegno. Più 4.500 tra il personale Ata. Tra i docenti il reclutamento verrà condotto secondo le regole di 15 anni fa: il 50% dei 28 mila posti andranno ai docenti precari iscritti nelle graduatorie ad esaurimento, il 50% andrà a chi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.