closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

C’è il divieto ma l’Ogm viene seminato

Ci risiamo. Come ormai da cinque anni, Giorgio Fidenato è tornato a seminare mais geneticamente modificato, MON 810, in un terreno di Colloredo di Monte Albano (Udine). Questo nonostante in Italia, dal 2016, sia stato disposto preciso divieto. Il divieto di coltivazione di mais MON 810 e di tutti i mais transgenici che risultano in corso di autorizzazione. Ciò in base all’attuazione della Direttiva europea n. 412 del 2015 che, attraverso il decreto legislativo n. 227 del 2016, ha definito il meccanismo che consente all’Italia di scegliere se limitare o vietare su tutto il territorio nazionale, o in parte di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi