closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

C’è del marcio in Norvegia

Al cinema. Nel noir di di Han Peter Molland In ordine di sparizione, la vita dell’irreprensibile Nils viene sconvolta dalla morte del figlio che travolge sicurezze e affetti. Così si mette alle calcagna degli spietati killer

una scena del film In ordine di sparizione

una scena del film In ordine di sparizione

In originale fa Kraftidioten, qualcosa che miscela idiozia e forza, con riferimento ai malavitosi che saranno anche prepotenti e forse anche potenti, hanno la forza per imporre i loro malevoli intenti, ma sono imbecilli. Però, una volta tanto, è meglio il titolo internazionale In ordine di sparizione, anche perché Hans Petter Molland, il regista, ci sguazza. I cadaveri che compaiono, o meglio i personaggi che scompaiono morti ammazzati nel film, sono più di venti. E ogni volta che qualcuno schiatta lo schermo offre un omaggio al defunto con nome e cognome o soprannome con tanto di cartello funerario. Humor nero....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi