closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Cavalli e cavalieri, una storia sociale molto dibattuta

Percorsi di letture. L'aristocrazia delle armi nel corso del Medioevo e i francescani "soldati di Cristo" nei libri di Alessandro Barbero, Antonio Musarra e Franco Cardini

Chi è, nella società medievale, un miles, parola che nel latino classico indica genericamente un combattente? È corretto tradurlo con la parola «cavaliere», e questo suo essere tale significa un combattente a cavallo o un guerriero che appartiene a un ordine sociale a parte? Da quando la cavalleria medievale emerge come un ordo? Questa aristocrazia delle armi è anche una nobiltà, nel senso che si attribuisce oggi a un lignaggio familiare? E da quando i due concetti si sovrappongono? Le sue origini sono da ricercarsi nel mondo germanico, romano, o si tratta di una piuttosto creazione medievale? INTORNO A QUESTE...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.