closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Cavalleria in ghingheri per l’Expo

Musica. Per garantire (quasi) ogni sera spettacoli per tutta la durata della kermesse meneghina, la Scala riprende alcuni titoli di successo delle recenti stagioni

Per onorare l’impegno preso di garantire spettacoli quasi ogni sera per tutta la durata dell’Expo, il Teatro alla Scala di Milano, oltre a mettere in campo nuove produzioni, ne riallestisce alcune del passato. Antiche glorie come Il barbiere di Siviglia di Ponnelle e La bohème di Zeffirelli; titoli più recenti come il composto Falstaff di Carsen, la sanguigna Carmen della Dante, l’esangue Tosca di Bondy e infine Cavalleria rusticana e Pagliacci di Mario Martone, in scena in questi giorni. I confronti tra le diverse edizioni sono inevitabili. Se in Carmen Anita Rachvelishvili, una delle voci più belle degli ultimi anni,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.