closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Cattivi presagi per Palazzo Chigi

Scricchiolii. Giù le assunzioni, l’industria, il Lungarno, perfino la stella Boschi non brilla più. Nelle comunali più difficili della storia del Pd, l’«onda lunga» di Renzi teme il riflusso. L’unico punto fermo, per ora, è Angela Merkel

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Chissà se Renzi crede nei presagi e teme i segnali celesti oppure se, convinto che i rituali con cui gli Achei chiedevano lumi siano solo un espediente per passare di livello nell’Iliade versione play station, si fida solo degli aridi dati. In entrambi i casi, ieri non deve aver passato una tranquilla nottata. La voragine che ha ingoiato una ventina d’auto, 5 miliardi e la residua immagine del Paese agli occhi di mezzo mondo, non può certo essere addebitata all’ex primo cittadino della città di Dante, che già da anni si occupa d’altro. Ma un crollo rovinoso proprio nel cuore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.