closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Caterpillar Jesi, presidio e sciopero: no a chiusura

Multinazionali che Scappano. A rischio 270 operai. Appelli bipartisan dalla politica e il precedente della lotta del 1977

Una fabbrica della multinazionale Caterpillar

Una fabbrica della multinazionale Caterpillar

Sciopero e presidio: i lavoratori della Caterpillar di Jesi – che venerdì ha annunciato la chiusura dello stabilimento marchigiano, con 270 lavoratori verso il licenziamento – provano ad alzare il tiro della protesta e ieri non si sono mossi dai cancelli della fabbrica. Mentre già sabato scorso, in città, in centinaia sono scesi in piazza (si sono fatti vedere, tra gli altri, anche Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana e Marta Collot di Potere al Popolo), i sindacati e la Regione stanno cercando di risolvere la situazione ed evitare una mannaia destinata ad abbattersi sui lavoratori a fine febbraio, quando scadrà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.