closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Catalogna, l’affluenza record sancisce «due minoranze silenziose»

Analisi del voto. In questa fase «volatile» il rischio più grosso è che si torni alle urne già in primavera

Come in un gioco dell’oca elettorale, la politica catalana dopo il voto del 21 dicembre è tornata sostanzialmente alla casella di partenza. Le «due Catalogne» che, tra colpi bassi e strategie spericolate, si erano confrontate nei mesi precedenti, quella indipendentista guidata dai loro leader esiliati o imprigionati e quella «costituzionalista» alla ricerca di un baricentro politico, si sono rivelate elettoralmente più coese di quanto ci si potesse aspettare alla vigilia del voto. SE GLI SPOSTAMENTI DI VOTO fra i due blocchi sono assenti, o quasi, non si devono però sottovalutare i cambiamenti all’interno dei blocchi, e le conseguenze che questi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.