closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Cassa integrazione per i lavoratori del Pd

Democrack. Il tesoriere Bonifazi annuncia ai 174 dipendenti lo stato di crisi da settembre. Il "rosso" per la campagna referendaria è troppo alto. Renzi voleva attendere le elezioni ma non c'è tempo

Matteo Renzi all'entrata del Nazareno, la sede del Partito democratico

Matteo Renzi all'entrata del Nazareno, la sede del Partito democratico

Amara partenza per le vacanze per i 174 dipendenti del Partito Democratico. Ieri mattina il tesoriere Bonifazi ha comunicato ai rappresentati dei lavoratori che dal primo settembre partirà la cassa integrazione a rotazione per 12 mesi. I debiti fatti per la (fallita) campagna referendaria sono troppo pesanti. Nonostante Renzi volesse attendere le prossime elezioni, il «rosso» di bilancio - e solo quello - è troppo forte: 9 milioni di euro a bilancio 2016. Per la campagna del 1«Basta un sì» si è speso 11,6 milioni, mentre le entrate per il 2 per mille dalla dichiarazione dei redditi si annuncia in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.