closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Casa, lavoro, reddito: a Napoli 10mila migranti e campani

Manifestazione. Il corteo «Nessuno escluso» rivendica diritti per tutti e tutte. Lontano dal caporalato. Si finisce in regione: prime aperture sul Rei e i progetti per i disoccupati

Il corteo

Il corteo "Nessuno Escluso" ieri a Napoli

«Stop Salvini» è il cartello che ha aperto la manifestazione «Nessuno escluso» partita ieri mattina da piazza Mancini a Napoli. Si replica stamattina a Caserta (concentramento a piazza Garibaldi). Doveva essere il primo corteo a protestare contro il nuovo governo a trazione leghista, ma le incertezze politiche non hanno fermato gli organizzatori. Un fiume di persone si è snodato tra le strade partenopee: le sigle che hanno aderito hanno contato oltre 10mila partecipanti, arrivati anche da Salerno, Avellino, Benevento e Terra di lavoro. Molti i migranti dall’hinterland partenopeo (Giugliano, Villaricca, Sant’Antimo, Melito) accanto alla comunità che si è stabilita tra...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi