closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Carneficina irachena: mille morti in un mese

Iraq. Kerry chiede ai curdi di sostenere Baghdad, ma Barzani minaccia un referendum per l'indipendenza

L'Iraq piange mille morti in un mese

L'Iraq piange mille morti in un mese

In 17 giorni di avanzata jihadista in Iraq sono morte almeno 1.075 persone, tre quarti dei quali civili. È il drammatico bilancio annunciato ieri dall’ufficio Onu per i diritti umani, che tiene a specificare che tale numero «è probabilmente sottostimato». Una carneficina che si aggiunge alle 4mila vittime dei settarismi interni da gennaio a inizio giugno. Tra le zone più colpite ci sono ovviamente le province occupate dai miliziani dell’Isil, Ninawa, Diyala e Salah-a-Din, teatro di esecuzioni sommarie di civili e poliziotti. Ad accompagnare l’avanzata islamista sono i massacri: ieri gli abitanti di quattro villaggi sciiti-turkmeni nella provincia di Kirkuk...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.