closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Carlo Melograni, una città «a misura umana»

Ritratti. La scomparsa a 97 anni dell'architetto progressista, impegnato nella progettazione dei quartieri popolari ma anche nell'insegnamento

Carlo Melograni

Carlo Melograni

C’è una foto che ritrae Carlo Melograni, scomparso ieri all’età di 97 anni, in visita con i suoi studenti a Londra nel 1974 al complesso londinese di edilizia popolare di Robin Hood Gardens. Guarda di lato, lontano, mentre i suoi studenti sorridono. Saprà, circa quarant’anni dopo, che delle residenze dei coniugi Alison e Peter Smithson si è salvato solo un lacerto, dopo che ne fu decisa la demolizione. Eppure, agli occhi della sua generazione, uscita viva dalla guerra, quell’esperimento era considerato uno tra i più rappresentativi delle politiche del welfare nel settore della casa. In quell’episodio inglese, irrimediabilmente scomparso, Melograni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.