closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Carl Einstein e il suo Bebuquin funambolico

NARRATIVA. A proposito del romanzo pubblicato integralmente nel 1912 e apparso per la casa editrice Giometti & Antonello

Ancora oggi il nome di Carl Einstein fatica ad affermarsi nell’Olimpo degli intellettuali di lingua tedesca. Eppure, la sua opera poliedrica, che si muove tra filosofia, critica d’arte e letteratura, rappresenta un punto di riferimento imprescindibile per molti giganti della cultura del Novecento. Amico di Braque e di Picasso, legato a Joyce e Beckett, in dialogo con Ernst Bloch, fonte di ispirazione per Hugo Ball e per Gottfried Benn, Carl Einstein è senza dubbio uno degli autori più originali e innovativi dell’espressionismo. LA SUA È STATA UNA VITA molto accidentata: nato nel 1885 a Neuwied, in Renania, da una famiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi